ristorante-rimini.it
Domenica 17 Febbraio 2019
Abbonati ai feed RSS
e rimani aggiornato
I Musei di Rimini

Le testimonianze, il patrimonio storico riminese

foto_rimini

Il Museo della Città, nel settecentesco Collegio dei Gesuiti (Via L. Tonini, l, tel 0541.21482), conserva testimonianze del patrimonio storico-artistico locale.

Il percorso -che sarà completato con il restauro dell’edificio- segue un criterio cronologico, dalla formazione del territorio ad oggi. Attualmente sono visitabili: al piano terra, le sculture di Arnaldo Pomodoro, lo spazio dedicato a René Gruau, il Lapidario romano nel giardino-cortile; una novità è il Museo Archeologico, con la Rimini imperiale; al primo e al secondo piano la Pinacoteca, con opere dall’ età comunale al 1900, fra cui capolavori della Scuola Riminese del Trecento, tavole di Giovanni Bellini e del Ghirlandaio, dipinti secenteschi di Cagnacci, Centino, Guercino e Cantarini.

Orario invernale (dal 16 settembre al 15 giugno):
da martedì a sabato 8,30 – 12,30/ 17,00 – 19,00,
domenica e festivi 16,00 – 19,00,
lunedì non festivi chiuso

Orario estivo (dal 16 giugno al 15 settembre):
da martedì a sabato 10,00 – 12,30/16,30 – 19,30,
domenica e festivi 16,30 – 19,30,
martedì di luglio e agosto anche 21,00 – 23,00,
lunedì non festivi chiuso.

Accesso facilitato per portatori di handicap. Per visite guidate, anche per non udenti e non vedenti, prenotare allo 0541.21482. E’ prossima l’apertura del Museo delle Culture Extraeuropee ‘Dinz Rialto’ nella nuova sede di Villa Alvarado, a Covignano di Rimini. Il Museo raccoglie una ricca e originale collezione etnologica con materiali dell’Africa, dell’Oceania e dell’America.